Marco Cosimi - miodottore.it

Imaging venoso superficiale arto superiore

Il-circolo-venoso-superficiale-degli-arti-superiori-ha-proporzionalmente-una-maggiore-portata-del-profondo (1) Il circolo venoso superficiale sopra la fascia muscolare degli arti superiori è sempre rilevabile ad un imaging con N.I.L. 760 nm poichè il suo deflusso di ritorno fisiologico alla vena cava superiore presenta una velocita dei globuli rossi del sangue venoso mediamente rilevabile con l’ Eco Color Doppler tra i 16 cm e 18 cm al secondo : è dunque sempre spontaneamente rilevabile l’ effetto fisico Doppler senza alcuna necessità di manovre dell’ operatore. Dunque rileveremo l’ imaging dell’ emoglobina desossigenata venosa costantemente, a differenza di quanto rilevabile negli arti inferiori con N.I.L. 760 nm. Vein1   Pertanto rileveremo un fisiologico flusso venoso superficiale ortodromico spontaneo (per l’arto superiore) in assenza di qualsiasi manovra di attivazione dell’ operatore che esegue l’ esame o di altre manovre (come la manovra di Valsalva e che sono talvolta richieste al paziente al fine di alterare la modulazione fisiologica delle velocità del flusso, costantemente condizionata dagli atti respiratori del paziente esminato).